Argento colloidale nano p. –Tabella Malattie/Agenti patogeni

argento nano colloidale

All’inizio del secolo l’efficacia dell’argento è stata studiata da molti Scienziati, i cui risultati sono stati pubblicati in riviste mediche molto note come The Lancet, Journal of American Medical Association e British Medical Journal.  Per il trattamento delle varie patologie la farmaco-terapia ha a disposizione una ampia gamma di soluzioni per lo più di carattere antibiotico. Tuttavia va tenuto in considerazione un antico rimedio che, dopo anni di oblio sta emergendo in tutta la sua potenzialità ed è l’argento colloidale in nano particelle. La documentazione bibliografica sulle attività antisettiche ad ampio spettro è abbondante e datata. Come riferimento si cita l’importante rassegna sull’argento colloidale redatta dall’Agenzia per la protezione dell’ambiente (EPA) degli USA documento allo stato dell’arte (15 luglio 2010) ove sono descritte le proprietà antibatteriche, antifungine, antivirali, antinfiammatorie dell’argento colloidale in nanoparticelle nei seguenti capitoli: Cap. 3.1.1 Antibacterial properties pag. 14; Cap. 3.1.1.1 Antibacterial mode of action pag. 15; Cap. 3.1.2 Antifungal properties pag. 16; Cap. 3.1.3 Antiviral properties pag. 17; Cap. 3.1.4 Anti-inflammatory properties pag. 17; Cap. 3.1.5 Anti-glycoprotein film properties pag. 17

L’argento nella sua forma colloidale in nanoparticelle ha un impiego molto vasto sia per uso interno che esterno, per l’uomo, gli animali e le piante:

Malattia

Causa o agente patogeno

Malattie delle vie respiratorie

 

Influenza

Pertosse

Legionella

Polmonite

Angina

Raffreddore

Pleurite

Tubercolosi

Rinite (infiammazione ghiandola pituitaria nasale)

Emofilo influenza,

Mixovirus influenza

Bordetella pertusse

Legionella

Pneumonia

Cause diverse

Più frequente streptococco,

Virus batteri

Cause diverse

Micobatteri tubercolosi spesso rinovirus

Malattie degli occhi

Infiammazione degli occhi (oftalmie)

Infiammazioni delle palpebre (Blefarite)

Congiuntivite

Infiammazioni della cornea (cheratite)

Ulcere della cornea

Infiammazioni del sacco lacrimale

Cause diverse

Per esempio di batteri, parassiti ecc.

Cause differenti

Tra altre   virus

Spesso infezione da pneumococco

Micosi cause diverse

Malattie della pelle

Ascessi e pustole

Secrezioni sudorali

Dermatite Foruncolosi

Micosi della pelle

Tubercolosi della pelle (lupus)

Herpes simplex

Herpes zoster (zona)

Impetigo (infezione purulenta della pelle)

Rosacee

Verruche

Cause diverse

Batteri

Cause diverse Stafilococchi tra altri

Cause diverse

Diversi dermatofiti

Cause diverse

Herpes – virus

Varicella zoster

Cause diverse (stafilomi e streptococchi)

Papilloma virus

Malattie urogenitali

Cistite (cronica)

GonorreaLeucorreaInfiammazioni dell’epididimo

Infermità della prostata

Cause diverse

Neisseria gonorrhoeae (gonococchi)

Cause diverse

Malattie dell’apparato digestivo

Diarrea

Gastrite

Dissenterie

Infezioni da salmonella

Cause diverse (per esempio da batteri)

Batteri

Cause diverse

Salmonella

 Altre malattie

Infiammazioni del condotto uditivo

Foruncolosi

Ulcere

Poliomielite

Scarlattina

Cause diversePiù spesso stafilococchi

Cause diverse

 

Polio (mieliti) virus

Streptococchi

Graziani dott. Luciano

<p>Graziani Luciano laureato in farmacia all’Università di Milano, discutendo la tesi sperimentale “L’analisi dei cluster: una sua applicazione farmacologica”. Prima tesi sperimentale svolta con computer IBM mainframe, i personal computer allora non esistevano. Tesi pubblicata. Relatore prof. G.Folco. Proprietario di farmacia ha svolto la sua carriera in informatica; appassionato di ricerca documentale ultima delle quali quella sull’argento colloidale.</p>

5 pensieri su “Argento colloidale nano p. –Tabella Malattie/Agenti patogeni

  1. Laura dice:

    Buonasera, è possibile sapere il dosaggio esatto per curare una forma media d’ acne, ingerendo l’ argento colloidale e per quanto tempo dev’ essere assunto? La ringrazio anticipatamente per la risposta.

    • Graziani dott. Luciano dice:

      L’acne è una foruncolosi dovuta a squilibri ormonali che generano irritazione della pelle (sopratutto del viso) ad evoluzione benigna. La pelle si infetta formando brufoli e foruncoli. Come misura igenica preventiva eviti l’eccesso di zuccheri, grassi saturi (cibi spazzatura), latte vaccino ed eccesso di sale.
      Uso locale: di giorno tamponare con le soluzioni argento colloidale SilverSalus; di notte utilizzare la Crema SilverSalus AloeGel.
      Uso interno: su consiglio di un endocrinologo può assumere per bocca 50/100 gocce 2 volte al giorno di SilverSAlus Kristal Blu.
      Trova i prodotti nel ns shop on line.
      Cordiali saluti

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      La domanda è troppo generica. In ogni caso per la Candida albicans (ma esistono numerose altre specie) che di solito è a livello vaginale, si usa un argento colloidale in nano particelle per uso topico in crema o liquido. Eventuali trattamenti per via orale dovrebbero essere consigliati da un medico.
      Per la micosi delle unghie è meglio usare un argento colloidale sotto forma di sale nitrato. Per guarire dalle onicomicosi ci vuole la pazienza di Giobbe perché bisogna continuare il trattamento fino a che l’unghia non ricresce completamente sana (da 3 a 6 mesi per le unghie degli alluci).

Commenti chiusi