antibiotico naturale

attivo contro migliaia di batteri, virus e funghi

Home PageArgento nano colloidale

Argento nano colloidale

Argento nano colloidale : usi , proprietà e tossicità

SilverSalusTM KRISTAL BLU 10ppm 100ml

SilverSalusTM KRISTAL BLU

Dopo decenni di oblio, dovuti alla scoperta e all’uso massiccio degli antibiotici, sta ritornando in auge un antichissimo rimedio  usato da millenni  per le sue proprietà disinfettanti tanto da essere riconosciuto come “antibiotico naturale”. La Farmacia Graziani commercializza SilverSalusTM KRISTAL BLU, purissimo argento colloidale in nanoparticelle (AgNPs), accuratamente selezionato dai migliori produttori internazionali certificati. Il prodotto base, opportunamente lavorato nel laboratorio della farmacia, viene poi posto in vendita nelle forme farmaceutiche più adatte alle diverse terapie prescritte dai medici curanti: gel, liquido, spray naso, spray gola,  gel con Aloe, con idrocortisone ….ecc.
L’esperienza plurisecolare , la documentazione proveniente da studi condotti nel corso di un secolo e la ricerca biomedica recente hanno dimostrato che nessun microorganismo patogeno (batteri, virus e funghi) può sopravvivere in presenza di una traccia, seppur minuscola di argento metallico. Gli studi più antichi riguardano attività e tossicologia dell’argento sotto forma di sali (es. argento nitrato) o del metallo in micro particelle (milionesimo di metro) mentre quelli moderni riguardano l’argento colloidale in nano particelle (AgNPs un miliardesimo di metro). Finora l’AgNPs è risultato privo di tossicità negli organismi superiori anche perché la tossicità ponderale delle nano particelle è di mille volte inferiore a quella delle microparticelle. Va comunque mantenuta alta la guardia specie nei confronti della tossicità ambientale dove l’uso sconsiderato dell’AgNPs nei grandi volumi di uso civile (piscine, lavatrici, ecc.) potrebbe costituire serio pericolo nei riguardi della catena alimentare primaria. 

Sul n.41/2012 della rivista Scienza e Conoscenza (vedi allegato ) il dott. Gabriele Graziani tratta la storia,  il funzionamento, l’uso terapeutico delle varie forme, la tossicità e le prospettive di sviluppo di questo meraviglioso metallo. 

Allegato: Argento colloidale_Articolo_pdf

Che cos’è l’argento nano colloidale?

L’argento è conosciuto ed usato da migliaia di anni in campo medico alternativo per le sue proprietà antibatteriche, antimicotiche e antinfiammatorie . Le proprietà mediche dell’argento erano conosciute nell’antica Grecia. Nelle famiglie che usavano stoviglie d’argento le infezioni erano più rare e ci si ammalava molto meno. Questa conoscenza si è tramandata in tutte le Grandi Corti di Re, Imperatori, Zar e Sultani. L’uso prolungato per la vita di  stoviglie e posate d’argento per contenere i cibi causava la dispersione di piccole quantità del metallo nei cibi stessi, la cui ingestione causava la caratteristica tinta bluastra del sangue delle famiglie nobili, fenomeno conosciuto come “argiriasi”. L’uso così massiccio dell’argento per la conservazione dei cibi contribuì alla  credenza  che i nobili si ammalassero molto meno del popolo comune e avessero il “sangue blu”. Risulta essere uno dei più potenti antibatterici naturali senza effetti collaterali.
L’argento nano colloidale è costituito quasi esclusivamente da particelle di argento di dimensioni nanometriche (miliardesimo di metro) – AgNPs – in sospensione o disperse (colloide) in acqua bidistillata purissima (quella usata per i prodotti iniettabili).

Come funziona?

L’argento nano colloidale è atossico per mammiferi, rettili e tutte le forme di vita che non siano monocellulari. Per le forme di vita primitive come microrganismi, l’argento è tossico come i più potenti disinfettanti chimici. Le forme di vita monocellulari utilizzano processi chimici diversi per il metabolismo dell’ossigeno. La presenza di argento ne interrompe il ciclo metabolico enzimatico  e ne provoca il soffocamento e la morte in breve tempo;. Il sistema immunitario, linfatico e depurativo elimina i batteri uccisi. L’azione dell’argento nano colloidale è così veloce (agisce in 6 minuti) che l’agente patogeno non ha il tempo di mutarsi in un ceppo resistente. L’argento nano colloidale AgNPs non ha alcuna azione sugli enzimi del corpo umano che sono molto diversi da quelli delle forme di vita monocellulare.

Che tipi di argento esistono per l’uso terapeutico?

  • A livello casalingo si usano piccoli apparecchi che producono argento ionico o elettrolitico la cui qualità e durata nel tempo sono molto variabili e dipendono dalla accuratezza di preparazione e dalla qualità dei reagenti usati.
  •  L’argento colloidale AgNPs è sempre costituito  da argento metallico e acqua bi-distillata  è prodotto con sofisticate tecniche industriali quali la sintesi da batteri geneticamente modificati che lo trasformano in nano particelle (NPs) di amplissima superficie attiva .

Ambedue i tipi di argento sia ionico che AgNPs  sono adatti per l’uso esterno nelle ferite, abrasioni, scottature, ulcere, piaghe ed altre lesioni. Si usano anche nelle infezioni dei genitali, dell’orecchio e per aerosol nelle infezioni delle vie respiratorie.
L’argento ionico è poco adatto all’uso interno perché quasi completamente neutralizzato dall’acido cloridrico presente nello stomaco  dove forma il sale argento cloruro del tutto inattivo. L’argento di produzione industriale come SilverSalusTM KRISTAL BLU  è costituito completamente da nano particelle (AgNPs) di argento colloidale di piccolissime dimensioni (1-10 nanometri) ed è particolarmente adatto per uso interno. Dati rilevabili dal Colloidal Sciences Lab. (USA) riportano un’efficacia per il SilverSalusTMKRISTAL BLU di almeno 5000 volte superiore rispetto ad altri prodotti.
Come si può verificare dall’abbondantissima letteratura esistente, la concentrazione ottimale è di 10 ppm (parti per milione), efficace per uccidere la stragrande maggioranza dei batteri, dei virus e dei funghi. Concentrazioni eccessive, troppo facilmente suggerite da siti internet poco attendibili, sono inutili per la tendenza a perdere lo stato colloidale e rischiose per le dosi troppo elevate (da 100 ppm in su).

Quando si usa?

ferita

Guarigione della ferita in 5 giorni

L’argento colloidale si usa per trattare: ferite, piaghe, acne, artrite, micosi, scottature, eritemi, infezioni da Candida, cistiti, eczemi, herpes, affezioni dell’apparato respiratorio, infezioni da Stafilococco e da Streptococco, influenza, raffreddore, psoriasi, ascessi orali, angine tonsillari, seborrea, piaghe da decubito, ulcere, verruche ecc.

Benefici dell'argento sulla pelleWEB

Benefici effetti sulla pelle dell’argento colloidale

Confezioni: 


KRISTAL BLU 
argento nano colloidale purissimo flacone da 100 ml;  per uso interno si assume a gocce ed è prescritto dal medico

Per uso esterno:
-Argento nano colloidale  in confezioni da 1 litro, ½ litro, 200 ml, 100 ml, adatto anche per aerosol e patologie delle zone intime.
-Spray per uso locale da 100 ml adatto per zone pilifere;
-Spray per la gola  da 30 ml a base di AgNPs, Aloe ed Erisimo ;
-Spray nasale  da 30 ml a base di AgNPs e Aloe;
-Argento nano coll. +  Aloe sotto forma di gel in confezioni da 100 g;
-Argento nano coll. + Aloe idrocortisone in gel.

Il Laboratorio Galenico della Farmacia Graziani può preparare ogni  formulazione a base di argento di prescrizione medica, ad es. : con lidocaina e altro.
Sono numerosi i medici che prescrivono abitualmente AgNPs. Per informazioni ulteriori contattare la Farmacia Graziani info@farmaciagraziani.it

Nella pagina “Sinossi per medici” di questo sito sono elencati i nominativi di alcuni medici chirurghi prescrittori