Argento nano colloidale: vari modi d’uso


Medicina complementare
:
 l’argento nano colloidale e la riscoperta delle cure naturali


Vari 
modi d’uso delle preparazioni con nano argento colloidale

1 La soluzione di argento colloidale nella forma spray si può spruzzare sulle ustioni, sui tagli, sui graffi e sulle ferite aperte per prevenire le infezioni e promuovere una più  rapida guarigione senza cicatrici.   Si può spruzzare direttamente nel cavo orale e poi deglutire contro il mal di gola.   Non brucia !

 

2 Per una guarigione più efficace la soluzione di argento colloidale o la formulazione in  gel  si può   tamponare e spalmare sulle micosi, sui foruncoli, sulle zone cutanee affette da herpes e sulle verruche.

 

3 La soluzione di argento colloidale può essere usata sotto forma di aerosol nelle più comuni malattie da raffreddamento oppure per problemi bronchiali o per una incipiente polmonite; casi in cui su consiglio medico può efficacemente sostituire gli antibiotici.

 

4 L’argento colloidale agisce come tonico sul sistema immunitario aiutandolo a rafforzarsi per  combattere preventivamente   influenze e raffreddori.      E’ inodore e insapore!

 

5 Somministrato in gocce l’argento colloidale può essere usato per le infezioni di orecchio, naso e occhi.            Non irrita le mucose anche le più sensibili.

6 La soluzione di argento colloidale può essere usata per irrigazioni contro le infezioni vaginali di lieviti e funghi (infezioni da candida), o infezioni da batteri (cistiti). Può essere usato anche per clisteri  rettali.

7 In soluzione può essere  utilizzato con gargarismi per migliorare l’igiene della bocca, contribuendo a combattere l’alitosi e i batteri cariogeni.

8 L’argento colloidale può essere utilizzato con successo per combattere le infezioni da MRSA (gravi infezioni potenzialmente fatali causate da Staphylococcus aureus resistente alla meticillina) che si contraggono di solito durante le degenze ospedaliere.

9 A livello mondiale sono numerosissimi gli studi e la pratica clinica che dimostrano l’efficacia dell’argento colloidale contro gravi malattie virali : ad es.: HIV, influenza aviaria, epatite C, vaiolo, herpes,  ecc.

1 0 L’efficacia antibatterica   è dimostrata da molti studi anche recenti che evidenziano come si sviluppi una forte azione sinergica tra l’antibiotico e l’argento colloidale somministrati in associazione  consentendo  di ridurre i dosaggi  degli antibiotici e di conseguenza la tossicità dell’antibiotico.

 

11 Infine l’argento colloidale può essere usato per purificare l’acqua aggiungendovi mezzo cucchiaio da cucina ogni 3,5 litri.

 

L’ARGENTO NANO COLLOIDALE IL PIU’ POTENTE E SICURO ANTIBIOTICO DI LARGO SPETTRO CONOSCIUTO

Argento colloidale non tossico
L’argento nano colloidale è totalmente innocuo per l’uomo e gli animali

Preparazioni a base di argento colloidale del laboratorio della Farmacia Graziani, della linea SilverSalusTM vendute in farmacia e acquistabili on-line dal sito www.farmaciagraziani.it.

Graziani dott. Luciano

<p>Graziani Luciano laureato in farmacia all’Università di Milano, discutendo la tesi sperimentale “L’analisi dei cluster: una sua applicazione farmacologica”. Prima tesi sperimentale svolta con computer IBM mainframe, i personal computer allora non esistevano. Tesi pubblicata. Relatore prof. G.Folco. Proprietario di farmacia ha svolto la sua carriera in informatica; appassionato di ricerca documentale ultima delle quali quella sull’argento colloidale.</p>

62 pensieri su “Argento nano colloidale: vari modi d’uso

  1. davidbolognesi dice:

    Gentile dott. Graziani,
    Possiedo una caraffa di argento 999‰ da pochi giorni: vorrei sapere se posso usarla in sicurezza per decantare acqua del rubinetto o minerale. Ha qualche suggerimento in merito? A breve farò alcuni acquisti dal Suo negozio online . La ringrazio in anticipo. Cordialmente, Davide Bolognesi

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Stoviglie d’argento sono state usate per secoli dalle famiglie nobili per conservare più a lungo alimenti e bevande pertanto lei può usarla in assoluta sicurezza. Tuttavia non si aspetti di ottenere un’acqua ricca di ioni o particelle di argento perchè questi si ottengono solo col processo elettrolitico o con le nanotecnologie. Quanto all’argento Silversalus TM venduto dalla Farmacia Graziani (prodotto industrialmente a scopo medico terapeutico) è ancora diverso da questi ed è il più efficace terapeuticamente, cosa che non potrà mai avvenire aspettando la liberazione di ioni o particelle da una caraffa d’argento metallico, anche se della purezza da lei citata.

  2. Roberto dice:

    Salve, ho una domanda sull’argento colloidale cluster ionico in gocce: si tratta sempre di argento colloidale in nanoparticelle? Lo chiedo perchè sulla vecchia confezione c’era scritto nanoparticelle, mentre sulla nuova non c’è scritto, e so che il ionico è un’altra cosa. Ringrazio in anticipo per il chiarimento.

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Il Silversalus Kristal che lei ha ricevuto è la forma più evoluta dell’argento colloidale perchè è stato studiato per l’uso interno medico terapeutico (anche se questi permessi non ci sono ancora). Cerco di spiegare meglio il significato delle 4 parole:
      ARGENTO è la materia indispensabile da cui parte tutto
      COLLOIDALE sta a significare che l’argento è una “sospensione” o meglio un colloide costituito da acqua e argento metallico
      CLUSTER è una forma particolare di aggregazione tra argento nano molecolare e il citrato, molecola fondamentale del nostro metabolismo respiratorio (ciclo di Krebs). Questa forma permette di superare l’ostacolo legal-burocratico dell’impossibilità di usare le nanoparticelle a scopo terapeutico (valida in molti paesi del mondo, Europa compresa) perchè supera la dimensione nanometrica. Nel momento in cui il cluster raggiunge gli organelli subcellulari destinati alla respirazione (es.: mitocondri) il citrato viene impegnato nel ciclo respiratorio e la particella (nano) di argento viene liberata per potersi trasformare ed agire nell’unica forma attiva dell’argento che è quella ionica, da cui l’ultima parola:
      IONICO

  3. stefania dice:

    Personalmente trovo l’argento colloidale spray davvero un ottimo prodotto. Ho inziato a usarlo perchè su sorgentenatura avevo letto che poteva essere di aiuto contro il mal di gola. Mia figlia ne soffre spesso e cercavo un prodotto che potesse darle sollievo e ha funzionato alla grande. Non sapevo potesse essere usato anche per infezioni all’orecchio, altra gatta da pelare per mia figlia, se o meglio quando si ripresenterà proverò ad usare l’argento colloidale anche per questo scopo. Grazie mille per tutte le informazioni utili!

  4. Alessandro dice:

    Gentile dottore, ho in casa una sua confezione di argento colloidale cluster ionico kristal spray propoli. Avendo una ferita da morso sulla lingua, lo posso utilizzare?

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Chiedo scusa del ritardo: la risposta è SI. Metta le gocce direttamente sulla lesione oppure le allunghi con un pò d’acqua e lo usi come collutorio. Spero che nel frattempo la sua lingua sia guarita anche senza argento.

  5. Gianni Graziani dice:

    Buongiorno, sono stato operato al setto nasale e turbinati. Mi è stato prescritto di fare almeno 4 lavaggi giornalieri e con Ialumar soluzione isogonica con acido ianuroico con l’applicazione pomanta Rino LysYal. Nonostante lavaggi viene prodotto tantissimo muco che mi ostruisce il respiro. Oggi ho provato lo spray argento colloidale e sin dalla prima applicazione ho avuto immediati benefici . Non avevo mai sentito parlare di questo prodotto ma dopo aver letto nella vostra bakeka ho deciso di provarlo. Ho meno secrezioni , meno bruciore alla gola ed ho notato che le ferite al naso si stanno cicatrizzando velocemente. Ottimi risultati. Ora permane solo continua sudarella fredda reduce di assunzione di cortisoni e antibiotici e sicuramente dal periodo di forte caldo. saluti

  6. Claudio dice:

    Buongiorno, vorrei per favore sapere se l’argento colloidale possa essere somministrato con cibi o bevande (quando i bambini si rifiutano di prenderlo così com’è). Grazie

  7. Chiara dice:

    Buongiorno dottore, da più di un anno soffro di una micosi all’alluce destro. Ho provato vari prodotti con scarso risultato. L’argento colloidale in formula gel può essere efficace?
    Grazie mille

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Probabilmente non sono stati usati per un tempo sufficiente. Le micosi delle unghie dei piedi vanno trattate fino a completa ricrescita dell’unghia. Io non ho un argento in gel per l’onicomicosi ma un prodotto base di olio di Neem e argento che va usato quotidianamente fino a ricrescita completa dell’unghia sana. Ci potrebbero volere anche 6 mesi.

  8. Gianfranco dice:

    Salve dottore, il Dott Antonio Sacchiero mi ha consigliato di utilizzare argento colloidale facendo aerosol per risolvere la disfonia. Puo funzionare? Quale devo acquistare? Grazie in anticipo.

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Tra le proprietà dell’argento colloidale vi è quella antiinfiammatoria. Se la disfonia fosse soltanto di tipo infiammatorio il suo uso, come da lei prospettato potrebbe essere utile.
      Andrebbe protratto per almeno una decina di giorni e ripetuto nel tempo in base ai risultati. Il tipo da usare è il Silversalus Kristal cluster colloidale ionico che può trovare nello Shop oppure presso i negozi della catena NATURASI in tutta Italia.

  9. Federico dice:

    Buongiorno, vorrei sapere se l’argento colloidale può avere qualche funzione terapeutica per congiuntivite atopica. E nel caso, quale prodotto e con che modalità è meglio somministrare. Grazie

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      La congiuntivite atopica, se di origine batterica, è senz’altro sensibile all’azione dell’argento colloidale. Il tipo da usare è il Silversalus Kristal cluster colloidale ionico che può trovare nello Shop oppure presso i negozi della catena NATURASI in tutta Italia.

  10. Raffaele Iabichino dice:

    Ho provato la soluzione in gocce per una gengivite che persisteva da quattro giorni. Alla prima applicazione le gengive si sono sgonfiate(Perdonatemi ma non sono un medico) e dopo tre giorni è scomparsa del tutto, anche il sanguinamento. Ho provato la soluzione anche contro il mio caro Herpes simplex , applicato la sera il mattino seguente era sgonfio ed il giorno successivo c’era già la crosticina. Se l’avessi applicato al primo sintomo?
    ( Ovviamente, ingerisco il prodotto e senza effetti collaterali, tutte le sere ha sostituito il mio collutorio che non potevo ingerire!!!) Questo è ciò che ho sperimentato personalmente e che mi sento in dovere di divulgare, fra l’altro, ho parlato personalmente con il disponibilissimo e gentilissimo dott. Graziani che ringrazio pubblicamente. Raffaele Iabichino.

  11. Maria Chiara dice:

    Salve dottor Graziani,
    Ho un bimbo di 19 mesi che ha un pò di tosse e catarro alle vie alte. Il pediatra mi ha consigliato areosol e clenil. Io ho sentito parlare di questo argento e vorrei optare per questa soluzione anche via areosol se necessario. Cosa mi consiglia? Grazie
    Maria Chiara Valenziano

  12. Massimo dice:

    Salve Dottore, vorrei utilizzare l’argento colloidale come cura x la blefarite al posto del cortisone: quale dei vostri prodotti è il più indicato,….e con che posologia?
    Grazie

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Si tratta di un’infezione batterica che, a mio avviso, non può essere risolta solo col cortisone che agisce come antiinfiammatorio, ma necessita anche di un antibiotico. L’argento colloidale svolge ambedue queste azioni pertanto lei può effettuare degli impacchi sulle palpebre e sulle ciglia 2 volte al giorno con garza imbevuta di Silversalus soluzione 500 ml.
      Dopo 15 minuti tolga l’impacco. Stia attento ai fattori ambientali come vento, polvere, uso eccessivo di lenti a contatto, fumo ecc…Trova il prodotto nello Shop della farmacia.

      • Massimo dice:

        Salve Dottore, grazie x avermi risposto e indicato il prodotto più indicato da utilizzare x la cura.
        Un ‘ultima domanda: quanto prodotto (Silversalus 500ml) devo mettere sulla garza x gli impacchi… e può essere utilizzato anche x uso interno ( somministrazione … tipo gocce da mettere all’interno dell’occhio)?
        Grazie di nuovo
        Saluti
        Massimo

  13. Giuseppe dice:

    Salve dottore da oltre tre anni soffro di una patologia al cuoio capelluto chiamata follicolite decalvante. Dopo varie cure di antibiotico e altre terapie alternative sono riuscito a mantenerla circoscritta ma non sono riuscito a debellarla. L argento colloidale potrebbe aiutarmi? La ringrazio.

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Dal momento che la causa della follicolite declavante sembra essere ancora sconosciuta, non sono in grado di rispondere. Tuttavia, come accade per altre malattie (es.: psoriasi) l’argento colloidale, pur non essendo specificamente indicato, contrasta i fenomeni infettivi ed infiammatori che si accompagnano a queste patologie. Quindi ritengo che esso possa essere usato senza pericolo sia in forma liquida per impacchi (raccomandati) che in crema con aloe che lei può trovare nello Shop.

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Per il raffreddore lo spray naso può essere il rimedio adatto assieme a qualche seduta di aerosol con Silversalus soluzione (da 200 o 500 ml).
      Quanto alla stimolazione l’argento in quanto tale permette all’organismo di sfruttare meglio le proprie difese in quanto combatte le micro-infezioni ma di per sé non stimola le difese immunitarie. Per questo sono utili pappa reale pura, Propoli ed Echinacea tintura madre, e molti altri prodotti a base naturale.

  14. Piergiorgio dice:

    Dottore, Le chiedo se l’argento colloidale atomico è utilizzabile per stafilococco aureo (mi riferisco ad infezione della tasca del pacemaker già oggetto di revisione ed alla relativa ferita chirurgica)

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      SI, l’argento colloidale NPs (nanoparticelle) può essere utile per sterilizzare una lesione cutanea sia nella forma in crema che in soluzione. Faccio una precisazione riguardo all’argento “atomico”. Trattandosi di un metallo l’argento allo stato atomico si presenta sotto forma di ione con carica positiva (catione Ag+) generalmente conosciuto come “argento ionico”. Se usato esternamente anche questo è attivo mentre se usato per via orale viene neutralizzato e reso inerte dall’acido cloridrico presente nello stomaco

      • Alessandro Paganini dice:

        gent dott Graziani,

        ho fatto un po’ di esperienza con argento ionico elettrolitico, sia aquistato (silverblu biogroup e ferioli)
        sia autoprodotto (generatore a corrente costante con 2 fili di ag 999 piegati a U in acqua bidistillata)
        e in effetti non mi sembra che funzioni, se ingerito, anche se non mi sono spinto oltre qualche cucchiaio al gg, (provato su me stesso per influenza e faringite/bronchite)

        anche come aereosol ho dei dubbi, poiche nella elettrolisi si producono ioni Ag+ e ioni OH-, e la ridotta dimensione delle particelle gassose favorisce la ricombinazione degli ioni in idrossido AgOH, inattivo

        restano da vedere l’assorbimento sublinguale, probabilmente insufficiente per infezioni non banali,
        e la via endovenosa

        nel documento sulle isole Mauritius non si parla di che tipo di processo/prodotto sia stato usato,
        ma presumo che nel 1913 fosse elettrolitico, e anche il nome Electrargol sembra suggerirlo

        nel documento affermano che intramuscolo fosse scarsamente efficace,
        invece endovena (immediatamente disponibile in situ) e in dosi consistenti (1 o piu iniezioni da 10cl)
        sarebbe stato molto efficace

        la modalità di assunzione sembrerebbe quindi importantissima,
        e questo spiegherebbe la differenza, assolutamente eclatante, fra I risultati in vitro (pubblicizzati) e quelli in vivo (deludenti)

        non ho le competenze infermieristiche per provare (su di me, ad esempio in caso di bronchite o influenza) l’endovena, e quindi, gentilmente, le pongo 2 quesiti

        1 – l’AC ionico (elettrolitico) funziona per endovena?
        non è una curiosità, ho purtroppo un parente morto per polmonite postoperatoria, e mi rode sempre il dubbio che “sarebbe bastato” preventivamente fare una endovena 10ml all’accettazione in reparto.
        il rapporto rischio+spesa/risultato potrebbe essere molto basso

        2 – l’AC in nanoparticelle (non elettrolitico, non ionico) funziona per endovena?

        grazie 1000
        buona serata

        • Graziani dott. Luciano dice:

          L’argomento da lei affrontato è molto interessante e richiederebbe sicuramente un maggiore approfondimento, soprattutto da parte del campo della ricerca.
          Gli unici casi di utilizzo endovenoso dell’argento colloidale di cui siamo a conoscenza risalgono all’inizio del secolo scorso per il trattamento di peste e vaiolo con risultati molto soddisfacenti.
          Per via endovenosa non abbiamo certamente il problema dell’assorbimento e dell’azione metabolica come per altre vie di somministrazione, quindi possono essere verosimili le testimonianze prima citate.
          Date le caratteristiche chimiche dell’argento in nanoparticelle, non ci sono motivi per pensare che possa avere un effetto differente rispetto all’argento ionico.
          Ad oggi sappiamo con certezza che l’azione topica, soprattutto a contatto con le mucose, dà ottimi risultati (sciacqui per infiammazioni del cavo orale, instillazioni vescicali per infezioni delle vie urinarie, alternativa al collirio per le congiuntiviti, ecc.).

  15. marco dice:

    Egregio dott. Gabriele, soffro di poliposi nasale, mi è stato consigliato di provare l’argento colloidale e poiché i polipi nascono da rinite e sinusite cioè da un ‘infiammazione cronica del naso e dei sensi paranasali tra un po’ vorrei assumerlo. Mi è stato detto da chi l’ho acquistato che posso metterne alcune gocce direttamente nella narice o è meglio diluirlo con soluzione fisiologica? è AC 20 ppm Inoltre per quanto tempo posso assumerlo per via nasale? Grazie

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Per questo problema può utilizzare Sileversalus del Dr. Graziani spray nasale più volte al giorno. In alternativa può usare la soluzione di Silversalus usando l’apparecchio per aerosol in particolare usando la forcella nasale ogni giorno fino a miglioramento.

  16. Lorenza dice:

    Gentile Dr. Graziani,
    complimenti per il suo lavoro,la sua grande esperienza e la sua disponibilità nel mettere a disposizione di tutti le sue conoscenze.
    Vorrei chiederle,se ho ben capito, per l’uso topico va bene argento colloidale da 200ml o 500ml e lo userei su ferite,acne e bidet perché spesso colpita da candida,mentre per l’uso interno è preferibile il kristal blu?Per combattere la candida dall’interno 20 gocce 3 volte al giorno per 15 giorni è corretto secondo lei?per curare acne e cicatrici come lo consiglia?
    Grazie mille!!!
    Lori

  17. Cristiana dice:

    buongiorno Dottore, vorrei acquistare l’argento colloidale per il mio bimbo di quasi 6 anni che presenta episodi frequenti di bronchiti e broncopolmoniti. Vorrei capire con quale dosaggio utilizzare il prodotto e con quali modalità. Grazie per la cortesia.

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Qualche Pediatra prescrive Silversalus soluzione da somministrare per aerosol per queste patologie. Ricordo che per l’uso che lei prospetta è necessaria la prescrizione medica essendo il prodotto previsto sol come cosmetico per uso esterno.

  18. maxblast@tin.it dice:

    Salve dott. Graziani, mi accingo a fare un altro acquisto di argento colloidale, ma vorrei solo capire meglio la differenza tra Kristal Blu nano 20ppm da 100ml (come riportato in inserzione)… e le altre confezioni da 200ml o 500ml che dovrebbero essere uguali entrambe invece da 10ppm (se ho capito bene…l’inserzione non lo riporta). Infatti c’è una notevole differenza di prezzo tra il Kristal Blu nano da 100ml e gli altri prodotti. In sostanza cosa consiglia per uso orale e quale per uso topico? Qualitativamente parlando il kristal è migliore degli altri, dato il prezzo? Per gli aerosol consiglia il kristal o vanno bene anche gli altri prodotti? Mi scusi per tutte le domande, ma le descrizioni nelle inserzioni son alquanto scarne e non contribuiscono molto a far chiarezza. Grazie infinite per la eventuale risposta e chiarimenti.

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Purtroppo lei ha perfettamente ragione in merito alla chiarezza, ma parlando di un prodotto come l’argento colloidale di cui è previsto solo l’uso esterno (questo vale per tutto il mercato italiano ed europeo di questi prodotti) è difficile essere molto chiari senza incorrere nelle maglie e nei rigori della legge. Le ppm esprimono una concentrazione (es.: 10ppm = 10 mg/litro; 20 ppm = 20 mg/litro). Per tutti i prodotti liquidi per uso esterno (Silversalus soluzione, spray per uso locale ecc.) la concentrazione di 10 ppm è più che sufficiente. La crema è 20 ppm per una questione di assorbimento intradermico. La misura delle particelle di Silversalus per uso esterno è di 20-30 nanometri. IL Silversalus Kristalblu destinato all’uso interno per autocura o su prescrizione medica, è diverso dalla soluzione in quanto la dimensione delle sue particelle è di soli 1-2 nanometri per cui esse possono transitare con più facilità attraverso le membrane cellulari. Da qui ne deriva che la differenza di raffinazione comporta una differenza di prezzo.

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Silversalus soluzione da 500 ml come collutorio. Pochi ml in un dito d’acqua, sciacquo più lungo possibile, gargarismo e poi dato che il prodotto non è tossico si può anche deglutire permettendo un’azione antibatterica (da cui l’alitosi) anche a livello dello stomaco. Da fare mattina e sera.

  19. giuseppe dice:

    salve volevo sapere come prendere il prodotto per bocca: va ingoiato o solo tenuto in bocca e poi lasciato andare? quante gocce del prodotto da 20mpp si devono assumere per stimolare il sistema immunitario? e per quanto tempo? grazie

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      Ricordo che l’uso interno dell’argento colloidale è riservato alla prescrizione medica, o all’auto cura, come chiaramente descritto nel Disclaimer di questo sito. L’auto cura è facilitata dalla scarsissima tossicità dell’argento e a questo punto va stabilita la condizione da curare per poter determinare le dosi. Il Silversalus Kristal blu, adatto all’uso interno, è un prodotto evoluto di argento colloidale in quanto si tratta di argento colloidale in nanoparticelle di 1-2 nanometri complessate con citrato (AgCC), che ne favorisce ancora di più l’assorbimento interno. Il prodotto rimane un antiinfettivo (batteri, virus, funghi) che quindi non esercita un’azione diretta di stimolo del sistema immunitario, azione per la quale sono più utili altri prodotti. Anche il tempo di trattamento dipende dalla condizione patologica da trattare.

  20. Luciano dice:

    Salve,
    volevo sapere se per il problema di bronchiectasie da trazione e per manifestazioni di malattia fibrosante (NSIP), si può essere utile usare l’ argento colloidale per via aerosol e quanto, se diluito o puro, se è meglio ionico o puro e quali sono i tempi di consegna?
    Attendo una sua risposta.
    Grazie mille

  21. gloria dice:

    Buonasera vorrei sapere come utilizzare il vostro argento per le irrigazioni vaginali e per i lavaggi quotidiani dei genitari esterni.
    Si può diluire con acqua del rubinetto?
    Grazie

  22. veraldo roiati dice:

    Dott. Graziani, sono affetto da erpes zoster alla parte alta delle gambe. ho letto tutti i benefici che l’argento colloidale produce. vorrei acquistare la crema da voi prodotta. vorrei sapere come comprare detta crema,nel più breve tempo possibile.grazie sono in attesa di una vs.risposta

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      L’acquisto dei prodotti dallo Shop del sito della farmacia http://www.farmaciagraziani.it è estremamente semplice anche per la forma di pagamento. Come riportato da lavori scientifici internazionali, citati alla pagine 68 del mio libro sull’argento colloidale, che può acquistare dal sito, l’argento colloidale è estremamente efficace contro numerosi tipi di virus fra cui l’herpes zoster.

  23. Antonella dice:

    Salve, da quando ho acquistato l argento colloidale da voi la prima volta non ne posso più fare a meno dato i suoi numerosi impieghi . Mia figlia di quasi 3 anni ha avuto un forte raffreddore e le ho fatto l aerosol con la soluzione 20ppm. I risultati sono stati incredibili ma ora mi chiedo … È’ stato giusto non diluirlo o la prossima volta aggiungo della fisiologica? Grazie

    • Graziani Dott. Gabriele
      Graziani Dott. Gabriele dice:

      I nostri prodotti di argento colloidale dosati a 20 ppm sono: Spray gola ,Spray naso, Crema argento/aloe.
      Le soluzioni SilverSalus da 200 e 500 ml sono dosate a 10 ppm perciò non capisco come mai lei mi parli di 20 ppm per la soluzione usata per l’aerosol.
      I 10 ppm sono la concentrazione ottimale per combattere oltre il 99% degli agenti patogeni. Concentrazioni superiori sono inutili. Con la nostra concentrazione il prodotto non va diluito.

  24. rc-racer-world.de dice:

    Hello there, I found your blog via Google even as looking
    for a comparable topic, your web site got
    here up, it appears great. I’ve bookmarked
    it in my google bookmarks.
    Hello there, just become aware of your weblog through Google, and located that it is
    truly informative. I’m going to watch out for brussels.
    I’ll be grateful should you proceed this in future.
    A lot of people might be benefited out of your writing.
    Cheers!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *