Cure naturali e medicina complementare | Argento Oro nano colloidali | Cartilagine Squalo

COLE-K Controllo del colesterolo

27,00

COLE-K è un nuova formulazione della Farmacia Graziani, a base di riso rosso fermentato ed un estratto di rosmarino che contribuisce al controllo dei livelli di colesterolo, esplica una forte azione contro i radicali liberi, attiva i processi energetici ed esplica una notevole azione depurativa del fegato.

Categoria:

Le caratteristiche e l’azione dei singoli componenti sono le seguenti:
Gli ingredienti, relativi alla dose consigliata di 2 capsule al giorno, con abbondante acqua, sono:

Riso rosso fermentato e.s.     mg   333 con apporto effettivo di   Monacolina K: mg 10
RBE ®estratto di  rosmarino  mg     60
Octacosanolo                            mg    18
Coenzima Q10                          mg    20
Cardo mariano e.s.                 mg   30 con apporto effettivo di Silimarina  mg    24

Riso rosso fermentato
Si tratta del riso comune fermentato da vari ceppi di lievito Monascus purpureus, chiamato anche lievito rosso, da cui il nome di riso rosso sul quale avviene la fermentazione. Tra i vari componenti derivati dalla fermentazione vi sono fitosteroli, isoflavoni e monacoline, tutti indispensabili per mantenere nei limiti i livelli fisiologici del colesterolo plasmatico. Quest’azione si ottiene con un apporto giornaliero di 10 mg di monacolina K derivata dalla fermentazione del riso rosso.

Il riso rosso fermentato interviene nella sintesi del colesterolo endogeno a livello del fegato nel quale la monacolina K, che ha struttura simile alle statine, blocca l’attività della HGM-CoA reduttasi che è un enzima fondamentale nella sintesi del colesterolo.

RBE ®estratto di rosmarino
L’ RBE ®estratto di rosmarino è ottenuto con una tecnica particolare di estrazione che lo arricchisce in diterpeni totali e acido carnosico. L’ RBE ®estratto di rosmarino aumenta di circa 4 volte i livelli di glutatione-S-transferasi e di circa 3 volte quelli di NAD(P)H-chinone-reduttasi, enzimi molto importanti per la produzione di sostanze che proteggono il nostro organismo dai danni provocati dai radicali liberi. Questo estratto è anche ricco di sostanze antiossidanti capaci di ridurre i processi di invecchiamento dei tessuti e di proteggere le cellule contro la degenerazione tumorale. Uno studio in laboratorio ha evidenziato che il carnosolo, il rosmanolo e l’epirosmanolo, tutti fenoli presenti nel fitocomplesso RBE ®estratto di rosmarino, hanno un’azione inibitoria sull’ossidazione delle particelle di colesterolo LDL, che rappresenta il fenomeno iniziale che scatena l’aterosclerosi.

Octacosanolo
Si tratta di un composto presente nella canna da zucchero, ed usato da tempo nella medicina cubana, in grado di ridurre la frazione LDL del colesterolo (cosiddetto “cattivo”) e di indurre un aumento della frazione HDL (cosiddetto “buono”). Studi recenti dimostrano che l’octacosanolo riduce la produzione di un enzima, la HGM-CoA reduttasi, fondamentale per la produzione del colesterolo.  Altri studi hanno dimostrato che alla dose di 15-20 mg al giorno l’octacosanolo abbassa il colesterolo totale tra il 17% e il 21% e la frazione LDL tra il 21% e il 29%; nel frattempo aumenta la frazione HDL tra l’8% e il 12%. Inoltre l’octacosanolo abbassa anche i trigliceridi in media del 10%, con un’efficacia simile a quella della simvastatina e della pravastatina nel ridurre i livelli di colesterolo. L’octacosanolo svolge un’azione utile anche a livello cardiovascolare, come antiaggregante piastrinico, con un’azione simile a quella dell’acido acetilsalicilico (Aspirina®), prevenendo la formazione dei trombi che possono svilupparsi nei vasi sanguigni.  L’octacosanolo riduce la proliferazione delle cellule muscolari lisce della parete vasale che, quando si spessisce troppo, riduce il diametro interno dei vasi sanguigni e di conseguenza la portata di sangue. Sulla base di quest’azione l’octacosanolo ha dimostrato la capacità di aumentare la resistenza alla fatica a seguito di un migliore utilizzo dell’ossigeno. Come altri componenti del COLE-K già descritti, l’octacosanolo è efficace nel combattere i radicali liberi e grazie a questo effetto ostacola l’ossidazione della frazione LDL, causa principale dello sviluppo dell’aterosclerosi.

Coenzima Q10
Il Coenzima Q10 è una sostanza presente nelle cellule umane ed è importante per il corretto funzionamento dei mitocondri, organelli intracellulari nei quali avvengono i processi che producono l’energia (ciclo dell’acido citrico) di cui abbiamo bisogno per vivere, a partire dagli alimenti. L’invecchiamento fisico e lo stress diminuiscono la concentrazione di Coenzima Q10. Il ruolo del Coenzima Q10 nel controllo del colesterolo è interessante perché alti livelli di LDL sono solitamente associati ad un rischio maggiore di aterosclerosi. Alcuni studi hanno dimostrato che il Coenzima Q10 protegge la frazione LDL dall’ossidazione ed è proprio la frazione LDL ossidata che è particolarmente nociva poiché innesca processi infiammatori a carico dei vasi sanguigni contribuendo alla formazione delle placche aterosclerotiche.

Il Coenzima Q10 gioca un ruolo essenziale anche nella protezione dagli effetti collaterali, come i dolori muscolari, che affliggono i pazienti che utilizzano farmaci per abbassare il colesterolo. Uno studio ha dimostrato una riduzione fino al 40% di questi disturbi nei pazienti trattati con statine, ai quali era stato associato il Coenzima Q10.

Cardo Mariano
Il Cardo mariano (Sylibum marianum) è una pianta officinale usata da tempi remoti in fitoterapia per le sue proprietà protettive nei confronti del fegato. Queste proprietà sono attribuibili alla silimarina contenuta nei semi. La silimarina è formata da un insieme di sostanze del gruppo dei flavonoidi, di olii polinsaturi, lapigenina, quercetina e taxifolina. La silimarina inibisce i processi di lipoperossidazione, catturando i radicali liberi, estremamente tossici per il fegato. La silimarina pertanto protegge il fegato dal danno causato da sostanze tossiche come quelle presenti nel fungo Ammanita phalloides, dall’alcol, farmaci, pesticidi ed antiparassitari. La silimarina provoca una riduzione di tutti gli enzimi indicativi della funzionalità del fegato (transaminasi AST e ALT, gammaGT, lattico deidrogenasi (LDH) e bilirubina. La silimarina agisce anche come preventivo delle reazioni allergiche ed infiammatorie. Tutti gli studi clinici indicano che la silimarina è ottimamente tollerata. Il dosaggio di silimarina del COLE-K è ottimale per queste funzioni.